Singapore
siamo in tappa a Singapore, ora comincia a sentirsi aria di casa, ma il distacco non e' stato facile, per la seconda volta abbiamo lasciato la casa natale dei nostri bambini e questo porta una stretta nel cuore che solo chi ha provato questa esperienza e si e' lasciato trasportare dalla patria ei propri figli puo' capire.
 
Vi mandiamo un saluto coscienti che ormai ci sperano poche ore, i bambini stanno bene, Thuy ha dormito per le prime tre ore di volo nella sua culletta e anche Matteo ha riposato, ora giocano in aeroporto e presto ceneremo per poi imbarcarci.
Per i patiti del volo, abbiamo avuto il privilegio di usare lo stesso hub cui era fermo un airbus a 380, devo dire che e' veramente uno spettacolo da vedere.
A presto
Partenza
E' arrivato il momento di lasciare il nostro Vietnam, i bagagli sono pronti e tra due ore un pulmino ci porterà in aeroporto per lasciare la terra dei nostri figli.
Vi confesso che ci si stringe il cuore a partire, anche Matteo ieri sera dopo cena ha detto "perchè non stiamo qui per sempre?" al che ho fatto notare che dovremmo far trasferire qui anche la maestra Giovanna e i suoi compagni e a lui è parsa una bella idea. Non credo di proporlo ufficialmente alla scuola, ma vuol dire che si è trovato bene e le nostre paure iniziali sul suo viaggio di ritorno erano in parte infondate.
Volevamo approfittare anche per ringraziare tutti voi che ci avete seguito in questa nuova avventura e avete, con i vostri messaggi e le vostre videochiamate, fatto sì che la distanza che c'è tra noi ora fosse annullata.
Ora vi lascio altrimenti divento troppo sdolcinato.
La prossima sarà da Novara dove arriveremo lunedì mattina alle 6.00
Andrea & c